Un enorme lombrico

Here we are!
Finally. Da quando sono tornata non ho mai avuto un secondo per scrivere.

Siete mai stati a Londra? Se la risposta è sì, allora avrete sicuramente fatto caso e apprezzato la fantastica, strepitosa, #metrodilondra, o London #tube.
Tube. Analizziamo questa parola. Perché effettivamente ricorda un impianto idraulico (non so in realtà se sia definita tube per questo :D), ma a onor del vero ogni volta che vedo il buco del tunnel, o che vedo uscire la testolina del primo vagone dal buco nel muro, non riesco a pensare ad altro che ad un enorme verme. O lombrico, as you wish.
Millepiedi. Se vogliamo allungare l’immaginazione alle zampette di tutte le persone che salgono e scendono, in un vortice infinito di passi e pensieri e di volti e vestiti.

E scarpe.
E borse.
Occhiali, foulard, tailleur o jeans.
E impegni.
Ognuno prende la tube, ognuno spera di trovare un posto a sedere, ognuno sa che deve lasciar scendere prima di salire e che deve stare attento al “Gap” tra il treno e la banchina. Ognuno fa magari sempre lo stesso tragitto, ognuno ha una vita distinta.
Capita che incroci gli stessi occhi stanchi ogni tanto, molto di rado.
C’è così tanta gente.
..c’è così tanto silenzio.

Alcune stazioni ti fanno camminare come se non ci fosse un domani, tra una linea e l’altra.
E tu vaghi, vaghi, seguendo le indicazioni.
Per minuti e minuti.. e minuti, che quasi quasi facevi prima a piedi.
Non sai dove sei in realtà, perché non hai orientamento sotto terra..
Sempre le stesse svolte, sempre gli stessi vicoli, sempre le stesse scale.
Tutti diversi.
Ti ritrovi a camminare in tunnel sotterranei, non sai a quanti metri sotto terra, non sai con quanto ossigeno nell’aria.
Non sai vicino a chi stai camminando, solo un’altra sconosciuta che magari sta andando a lavoro, o a un’interview, o a casa, o dalla mamma, o dal fidanzato, o a trovare un’amica, o angelicafattigliaffarituoienonfantasticaresullevitealtrui.
E per distrarti ti mettono cartelloni e disegni variopinti sulle pareti. (Sicuramente per distrarti, non per fare pubblicità xD #simpatiaportamivia).
Che poi, a veder sempre gli stessi cartelli poi uno li trova familiari.
Ci si affeziona.
..fatto sta che sono finita a chiedermi chi abbia inventato la metro di Londra. 
Perché, dai, avrebbe potuto dare una manina anche a Roma!
Un genio cavolo. Una moltitudine di trenipassaggi, sottopassaggi e uscite.
E collegamenti.
Cioè è superorganizzatissima e strafunzionale.
Manco i lombrichi, #davvero.
Cosa gli si vuol dire alla fine a parte quel che ho detto?

Cioè, parliamone.
Anche in riferimento al servizio #OysterCard o #ContactLess.. cioè per accedere alla metro devi solo toccare il “pallino giallo” prima dei pannelli.
Hai dimenticato l’oyster? No problem, puoi passare con una carta “pay-pass” (contact-less).
E per ricaricare l’Oyster o fare i biglietti (nn li vedo da una vita) ci sono delle comodissime macchinette.
Alle quali puoi pagare in contanti o con carta. (o bancomat)
Tante, macchinette.
Se paghi pay-pass si addebita il costo del viaggio direttamente sul tuo conto.
E se vuoi controllare o se c’è un errore o qualunque cosa, TFL su questo sito ti rimborsa anche il viaggio, dandoti la possibilità, su fiducia, di selezionare le stazioni dove “hai passato o avresti dovuto passare” la carta.
TRENITALIA AHAHAHAH, spero scherzi.
Sì, anche a Roma c’è l’abbonamento..
Guys, tocca aggiornarci qui.
Non è cattiveria, a me l’Italia piace tanto, ma.. #vivaLaLondonTube.

Anyway, un post per dire che la #londonTube altro non mi ricorda che un’enorme tana sotterranea di lombrichi.
Ah! Per non parlare dei tizi che controllano le porte la mattina, che trovi anche quelli che fanno intrattenimento e raccontano storie. #CrazyLondon

Basta, la mia chiacchiera si è esaurita per oggi.
Tornata da una mattinata in giro per recruiter, pranzato @Twitter dal mio Matt, fatta spesa, cambiate le lenzuola.
Sono disintegrata.
Mi sono seduta e ho male a tutta la schiena! Non si sa da dove viene il problema al mio giovane corpo che si sente così vecchio. 
Forse dalla bassa pressione.
Forse dal colesterolo alto (?) (ho fatto le analisi qualche giorno fa, sono parecchio parecchio fuori, addirittura dal valore di attenzione ihih, e pensare che ho 25 anni. Adoro i cibi grassi – che mi hanno attentamente tolto – che ci posso fare? ..Niente, solo seguire una dieta sana, -per- ora. -No carne rossa, no uova, no formaggi T_T e una cosa mangia?)
O forse semplicemente dalla mia pigrizia.

Non vedo l’ora di iniziare a lavorare, così le mie energie si dispenseranno in altro e si sparpaglieranno nell’universo invece che convergere nei dolori muscolari (?).

Cmq la tube rimane un po’ inquietante.

Sto delirando, adieù.

#passoechiudo

A.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s