Profumo di Primavera e post dimenticati

“Il freddo inizia ad essere pungente e le mani si gelano.
Si gela il naso, vorremmo avere uno scaldino anche per lui, perché la fronte è al caldo con il cappello.
Gli alberi quasi non hanno più foglie, sono tutte in terra.
E non occorre più vestirsi a strati, perché fa davvero freddo.
Con il freddo aumenta il desiderio di stare in casa (tranne per qualcuno -come me oggi che sonoandataagiocareaPokémonGoalparco <.< -) e ognuno vorrebbe stare in casa nella quiete e nella pace.
O almeno, così credo, considerando che sono stata 4 giorni in casa e non me ne sono neanche accorta.”

Era l’inizio di un post che avevo anche dimenticato di aver iniziato a scrivere.
Era inizio inverno.

Continue reading “Profumo di Primavera e post dimenticati”